Manuel Solano: Non voglio aspettare

  • Questo evento è passato

Si prega di contattare direttamente l'evento o la sede in caso di rinvio o cancellazione.

Manuel Solano: Non voglio aspettare

mar 15 , 2019 - aprile 14 , 2020
6 : 00 PM a 10 : 00 PM

Gratuito

Questo evento è passato


Questo evento è passato. Guarda i nostri eventi attuali.

Questo evento è stato cancellato. Ricontrolla per nuove informazioni.

"I Don't Wanna Wait for Our Lives to Be Over" segna la prima mostra personale al museo negli Stati Uniti per Manuel Solano. Operando attraverso i media, Solano esplora i problemi dell'identità e della sua formazione attingendo alla loro vita personale, ai ricordi e alla cultura popolare.

Che l'arte e le immagini siano fondamentali per la costruzione della nostra percezione e della nostra vita è cruciale per la pratica di Solano. La serie precedente dell'artista “Blind Transgender with AIDS è un commento sull'esperienza di perdere la vista a causa di una malattia correlata all'HIV e ricreare una pratica di arti visive a seguito della cecità.

Il fulcro di "I Don't Wanna Wait for Our Lives to Be Over" è un dittico dipinto che affronta i temi del (mis) riconoscimento e dell'identificazione ispirati dalla memoria dell'artista di un incontro con una sconosciuta. Solano sentì che questo sconosciuto aveva una strana somiglianza con se stesso e provò un forte sentimento di connessione con lei. Questo lungo momento di riconoscimento e identificazione permane ancora oggi nella mente di Solano. L'artista collabora anche con la madre, Claudia, una fotografa amatoriale che ha abbandonato la sua pratica per crescere la sua famiglia ed è ora in gran parte custode di Solano. Sia l'artista che la madre si sono creati ritratti attraverso la pittura e la fotografia, rispettivamente. Questi progetti sono integrati da video e lavori di installazione.

Manuel Solano (n. 1987 , Città del Messico) hanno completato il loro BFA presso La Esmeralda, la Scuola Nazionale di Pittura, Scultura e Incisione, Città del Messico, in 2012 . Il lavoro di Solano è apparso più di recente nel 2018 Triennale: "Songs for Sabotage, New Museum, New York e la mostra collettiva" El Chivo: Expiatorio: Sida + Violencia + Acción, "Museo de la Ciudad de México. Il loro lavoro è stato anche incluso in mostre personali e collettive presso il Portland Institute for Contemporary Art, Oregon ( 2017 ); Museo de Arte Carrillo Gil, Città del Messico ( 2016 ); e Museo Universitario del Chopo, Città del Messico ( 2014 ).

Servizi

{{amenity.groupName}}{{amenity.itemsCount}} elementi

  • {{item.title}}
  • {{item.title}}: {{ item.value }}

{{amenity.groupName}}{{amenity.itemsCount}} elementi

  • {{item.title}}
Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software